Ulcere cutanee

Al Centro Iperbarico di Bologna vengono curati pazienti affetti da ferite difficili attraverso bendaggi e tecniche tra le più innovative.
I pazienti curati dal personale sanitario sono soprattutto anziani (e prevalentemente donne) afflitti da ulcere (ferite, piaghe) di diverso tipo e origine che hanno sempre in comune il fatto di non guarire facilmente.

Vengono trattate diverse patologie: ulcere, arteriose, venose, traumatiche, reumatiche, da pressione o sopraggiunte in un paziente diabetico (piede diabetico). Le persone più a rischio di incorrere in un problema di ulcera sono i diabetici, i cardiopatici e gli arteriopatici.

Ulcere a lenta guarigione nel paziente diabetico

Le complicanze del diabete a livello degli arti inferiori che colpiscono prevalentemente il piede, includono ulcere, infezioni e la distruzione di tessuti profondi associati a neuropatia e/o insufficienza vascolare.
 

Ulcere a lenta guarigione nel paziente non diabetico

Le ulcere possono essere infette e non infette, ma di rado l’infezione è la causa diretta di un’ulcera. L’approccio terapeutico andrà differenziato a seconda del tipo di lesione e della sua gravità.
 

Traumi complessi, esposti con ferite lacero-contuse e ischemia e/o sindrome compartimentale

Mortificazione dei tessuti molli e dell’osso con zone più o meno estese di ipossia in seguito ad un evento traumatico con possibile associazione di danno vascolare e sindrome compartimentale.
 

Lembi peduncolati cutanei, fascio-cutanei e mio-cutanei compromessi

Lembi peduncolati cutanei, fascio-cutanei e mio-cutanei compromessi in cui è iniziata una diminuzione del microcircolo e si sta instaurando una condizione di ipossia.
 
PRENOTA UNA VISITA